SABATO 12 NOVEMBRE 2011 QUOTIDIANO “IL TIRRENO”

“Ecco l’articolo pubblicato sabato 12 novembre 2011 dal quotidiano IL TIRRENO: di particolare rilevanza risulta essere il commento del Direttore Generale Fabrizio Borselli, a conferma di come la F.C.D. La Querce 2009 abbia intrapreso, a partire da quest’anno, un nuovo Progetto di crescita basato sulla riorganizzazione strutturale e tecnica della società, con l’auspicio di ottenere buoni risultati a partire già dalla stagione in corso; per quanto riguarda la Scuola Calcio, da rilevare anche il riferimento all’affiliazione con Parma Football School.”

Il nuovo direttore sportivo del sodalizio del presidente Nucciarelli indica la strada

La Querce, salto di qualità.

Borselli: «Riassetto della società e risultati migliori»

A stretto contatto con realtà calcistiche di grande tradizione come Settimello, Calenzano e Sesto Fiorentino, da qualche anno sta vivendo stagioni non all’altezza del prestigio del club del presidente Vinicio Nucciarelli che per l’anno calcistico appena iniziato ha voluto ancora cambiare la direzione sportiva affidandola a Fabrizio Borselli.

«Da sempre sono convinto che prima di agire è necessario guardare ed osservare ed anche stavolta non sono voluto venire meno a questa mia consuetudine – inizia Borselli – e per questo ho per prima cosa confermato in blocco lo staff tecnico ben consapevole che troppo spesso si addita negli allenatori la colpa di risultati negativi che, invece, hanno altre cause».

Come si è prefìsso di agire, direttore?

«Col presidente abbiamo stilato un programma che prevede nell’immediato un riassetto della società ed un miglioramento delle classifiche e in tempi più lunghi anche il raggiungimento di obbiettivi tecnici che portino La Querce nella fascia medio alta dei club pratesi».

La strada da seguire?

«In primis seguire da vicino ed aiutare se necessario i nostri allenatori e l’affiliazione al progetto Parma di Marco Marchi in questo senso ci aiuterà molto perchè gli incontri con gli istruttori nerocrociati ci permetterà un continuo aggiornamento toccando i temi più svariati, dall’area tecnica e fisica a quella tattica ma anche a quella dei rapporti coi calciatori per esempio o coi genitori».

Questa stagione è, comunque, iniziata in maniera promettente.

«E contiamo di continuare su questi ritmi. Il 2000 ed il 2001 vanno a mille, il’98 è nelle posizioni nobili della classifica, con gli allievi stiamo crescendo e con juniores e prima squadra possiamo anche coltivare ambizioni maggiori».

Un pensierino ai titoli?

«E’ ancora troppo presto ma certo mister Andriani sta lavorando bene con il suo gruppo e la sconfitta dell’ultimo turno dopo cinque vittorie consecutive può essere considerato solo un episodio perchè il gioco non è mancato e la prima squadra è andata addirittura a vincere a Rifredi superando proprio i fiorentini al posto d’onore a sole due lunghezze dalla capolista Audax Galluzzo per cui le nostre speranze appaiono più che giustificate».

Allora direttore, che La Querce vedremo in futuro?

«Una società che punterà decisa sui giovani offrendo loro strutture adatte e moderne, aspettiamo l’autorizzazione a procedere con la costruzione del campo in sintetico, uno staff tecnico professionale e competente ed un percorso sportivo che sia un aiuto prezioso nella formazione dei nostri ragazzi».

Andrea Caramelli.