LA NAZIONE – MARTEDI 20/12/2011

Il giocatore della settimana

L’allenatore dei giovanissimi della Querce lo ha spostato da centrocampo all’attacco.

«Il mio sogno? Giocare nella Fiorentina»

Raffaelli cambia ruolo e risponde a suon di reti: «Ci sto prendendo gusto»

TREDICI GOL per regalare il campionato regionale alla Querce. Si è riscoperto uno dei migliori bomber del campionato Giovanissimi provinciali, Lorenzo Raffaelli, professione quattordicenne seconda punta della Querce. Dopo sette stagioni da centrocampista, l’intuizione di mister Daidone di avanzare la posizione di Lorenzo di qualche metro in avanti è stata ripagata a suon di gol. «Mi trovo bene in entrambi i ruoli — commenta Lorenzo —. Certo che a stare in attacco ci sto prendendo gusto. Fra le 13 reti finora realizzate la più importante è stata la doppietta contro la Zenith Audax che ci ha permesso di battere la capolista fino a quel momento imbattuta». Non solo gol nel curriculum di Lorenzo ma anche assist e giocate preziose per la squadra. «Nell’ultimo match contro l’Aglianese (perso 2-1, n.d.r.) ho conquistato il calcio di rigore, poi trasformato da Capri — continua —. Peccato che non sia bastato per farci ottenere almeno un punto in quello che era un importante scontro diretto per l’alta classifica». Il legame fra La Querce e il talentuoso Lorenzo dura ormai da otto anni ed è più forte di qualsiasi interessamento di ogni altra squadra. «Ho ricevuto sia la scorsa estate che in questi giorni delle offerte — spiega — alcune anche da squadre che disputano il campionato regionale. Io le ho tutte rifiutate. Lascerei La Querce solo per il professionismo». E a proposito di massima serie il vero sogno di Lorenzo sarebbe quello di vestire la maglia della Fiorentina. «Sono da sempre tifoso viola — conclude — e anche quando gioco a calcio mi ispiro ad un calciatore della Fiorentina: Vargas. Per caratteristiche fisiche, a mio modo, un po’ gli assomiglio».

Stefano De Biase